Perestroika

14.8.06

David Grossman - Che tu sia per me il coltello

Ieri sera in coda ai commenti di un servizio sulla guerra Israele-Hezbollah, capto la frase "fra i caduti, il figlio di David Grossman". Collego Grossman a Israele, e mi torna in mente uno dei libri più belli che abbia mai letto, "Che tu sia per me il coltello".

La realtà è, in fin dei conti, solo una coincidenza momentanea su un globo enorme, brulicante di possibilità che non si realizzeranno mai.


Mi spiace tanto, David.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home