Perestroika

11.1.07

WiMax libero

"Se siete interessati al Wi-Fi o al WiMax, e vedete in queste tecnologie la possibilità di portare Internet là dove finora non è potuta arrivare, allora aiutateci," si legge su Wi-Max, aggiungo: non facciamoci blindare l'accesso al mondo. Leggete l'intero testo sul sito del Partito Pirata.

Etichette: , , ,

3.1.07

Io conosco John Doe

Il 15 agosto di quattro anni fa, un Tetsuya dal temporaneo impronunciabile nick mi scrisse:

Prova a comprare John Doe, dell'Eura, e' un fumetto con ottime potenzialità.

Con una punta di scetticismo per il nome della testata, ed una punta di fastidio perché non avrei potuto leggere subito il numero 1, qualche giorno dopo comprai il numero 5, "Io conosco John Doe", e ne fui conquistato. Di lì a recuperare i precedenti, gli specialini da fiera e quant'altro, il passo fu breve: m'imbarcai nel viaggio di John per sfuggire a Morte.

Il fumetto scritto da Lorenzo Bartoli e Roberto Recchioni ha toccato le mie corde, cosa non successa con Detective Dante e Garrett (quest'ultimo del solo Roberto), evidentemente la magia non sta solo nei suoi autori, ma in una serie di coincidenze intrecciatesi nella genesi di John Doe.

M'è capitato più di una volta di leggere le parole di Roberto (Lorenzo si espone poco in rete), che non trasudano lo stesso entusiasmo che io ed altri fan proviamo per la sua creatura. Forse è incazzato perché sperava di sfondare con le vendite di Detective Dante, rivelatosi invece un semiflop; forse è distante quattro anni dall'esordio ed ha perso un pizzico d'entusiasmo, forse semplicemente ha nel cuore qualcosa di diverso ed ha parcheggiato John Doe nella sezione "lavoro" della sua testolina.

In ogni caso, provate a comprare John Doe; siamo al numero 44, ora lui è la nuova Morte e da la caccia a quella vecchia, ma la qualità delle storie è sempre pienamente soddisfacente.

Etichette: , , , , , , ,