Perestroika

30.3.07

Taranto nel baratro, fra politica e mafia

In passato ho più volte scritto della tremenda situazione politico-sociale tarantina, città in dissesto economico, commissariata, reduce da una sfilza di cattive amministrazioni, prima di centrosinistra, poi di estrema destra, ultimamente di centrodestra. Protagonista ultima e suprema di questo sfascio: Rossana Di Bello, sindaco, eletta due volte a capo di una Lista Civica a suo nome: "Con Di Bello", appendice di Forza Italia. Sindaco dimissionario in seguito ad una condanna ed allo sfacelo di bilancio (oltre 600 milioni di euro di deficit delle casse comunali tarantine, come certificato dal commissario liquidatore Boccia). E' notizia fresca la retata eseguita dai Carabinieri della città jonica, come scrive la Gazzetta del Mezzogiorno:

I Carabinieri del comando provinciale di Taranto, coadiuvati dalla Polizia, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 13 persone, accusate a vario titolo di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, furti, attentati dinamitardi e incendiari e violazione della normativa sulle armi e gli esplosivi.
Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce Maurizio Saso, su richiesta del Pm della Procura distrettuale antimafia di Lecce Lino Giorgio Bruno. Fino ad ora sono state arrestate nove persone, mentre altre quattro sono irreperibili. Tra gli arrestati c'è anche l’ex commissario straordinario dell’Amiu (Azienda municipalizzata di igiene urbana) di Taranto, Raffaele Di Campo, di 60 anni, che è accusato di abuso di ufficio e voto di scambio. Secondo quanto accertato dagli inquirenti, Di Campo, alla vigilia delle elezioni comunali di Taranto del 3 e 4 aprile 2005, avrebbe assunto tre persone legate alla malavita organizzata in cambio di voti. Di Campo era candidato nella lista civica “Con Di Bello” che sosteneva il candidato sindaco Rossana Di Bello, che poi venne eletta. Nell’inchiesta risultano indagate a piede libero almeno altre dieci persone.


Non c'è da commentare oltre, le conclusioni sono lì lì.

Etichette: , , , , ,

28.3.07

Buffy 8.1 - Inizia l'ottava stagione a fumetti

Ci siamo, ho appena finito di leggerlo, e... mi è piaciuto molto.

Testi: Joss Whedon
Matite: Georges Jeanty
Chine: Andy Owens
Colori: Dave Stewart
Copertina: Jo Chen
Edito da: Dark Horse
Prezzo: $ 2.99
In Italia: prossimamente, edito da Free Books

-spoiler assortiti-

L'episodio, 24 pagine come si usa nei mensili americani, è per forza di cose asciutto, essenziale, ma nonostante ciò, causa testi in inglese, non m'è volato via alla prima lettura, ma è durato ben mezz'ora.

-Due righe sulla trama per chi non l'ha letto-
Buffy e le cacciatrici sono organizzate in squadre che combattono il male in vari punti del mondo, guidate da un quartier generale diretto da... Xander! I veri militari però, in seguito alla distruzione di Sunnydale, indagano e li tengono d'occhio... mi chiedo se sono gli stessi che crearono Adam e per cui lavora Riley. Buffy ha mandato in giro delle sue sosia per sviare l'attenzione (è un'idea di Andrew), inclusa quella che vive a Roma ed è fidanzata con l'Immortale; e quei due fessi di Angel e Spike ci sono cascati! Dawn, in seguito ad uno dei suoi casini, è diventata alta una ventina di metri, e Willow pare andata in missione per trovare una soluzione. I militari di cui sopra hanno catturato due sopravvissuti alla distruzione di Sunnydale, di uno non si sa nulla, l'altro è... Amy, la strega cattiva ex amica di Willow (ed ex topo), ansiosa di vendicarsi di Buffy aiutando i militari. Sopra tutto questo, c'è Buffy che si sente sola, senza casa, senza mamma, senza frittelle, senza sesso, ecc.

-Cosa mi è piaciuto-
Il legame con la fine della settima stagione è perfetto, i colpi di scena e le trovate sono eccellenti, l'ironia nei dialoghi è in puro stile Whedon, la trama procede bene e sana una bruttissima trovata di uno degli ultimi episodi della quinta stagione di Angel. Il voto è altissimo, direi 9,5.

-Cosa non mi è piaciuto-
I disegni, o meglio alcune caratteristiche dei disegni.
Quanto alla copertina, sarebbe ben fatta se Buffy non apparisse come una top model slanciata invece della gnappetta che in realtà è.
I disegni della storia sarebbero ben fatti se... i personaggi fossero inventati di sana pianta. Il problema è che invece dovrebbero somigliare ai rispettivi personaggi visti in tv, invece Buffy somiglia a Katchoo (del fumetto Strangers in Paradise), Dawn somiglia a Willow; Amy e Xander sono passabili.
In ultimo, una cosuccia: perché le pagine non sono numerate?

-Cosa non ho capito-
Vaped significa abbattute?
Dat vent vell che cacchio è? Ho trovato che vell significa stomaco di pecora... e sempre dallo stesso personaggio, che parla strano, ho letto cose tipo tink anzichè think... immagino non siano errori... sarà gergo da strada?
Thricewise? Sembrerebbe un sinonimo di vampiro...
Moor?
Frickin' freezing?
Swat vuol dire schiacciare?
Muppety odin?!?
Nutjob?
Ahhh, quanto odio leggere in inglese, è faticoso! :-) Fortuna che il senso mi è chiaro al 100%.

Etichette: , , , , , , , , , , ,

20.3.07

Fantascienza ed Africa, connubio innovativo

wakati ujao

Nove storie di fantascienza, magnificamente illustrate e raccolte in un unico volume a cura della redazione del portale www.webtrekitalia.it.
Un progetto curato da nove eccellenti autori: Donato Altomare, Claudio Chillemi, Simone Conti, Enrico Di Stefano, Matteo Gambaro, Stefano Massera, Maico Morellini, Annarita Petrino, Paola Preziati Scaglione.
Nove visioni affascinanti (ed una toccante poesia di Angelica Tintori) per immaginare un futuro africano che vi sorprenderà.
wakati ujao, un’antologia originale i cui proventi sono destinati ai progetti di Amref Italia.

Il volume è disponibile su Lulu.com

Etichette: , , , , , ,

8.3.07

C'è più sacro in queste parole...

...di quante stupide idiozie sento quotidianamente, cilicio incluso.

Ne abbiamo attraversate di tempeste
e quante prove antiche e dure
ed un aiuto chiaro da un'invisibile carezza
di un custode.

Degna è la vita di colui che è sveglio
ma ancor di più di chi diventa saggio
e alla Sua gioia poi si ricongiunge
sia Lode, Lode all'Inviolato.

E quanti personaggi inutili ho indossato
io e la mia persona quanti ne ha subiti
arido è l'inferno
sterile la sua via.

Quanti miracoli, disegni e ispirazioni...
E poi la sofferenza che ti rende cieco
nelle cadute c'è il perché della Sua Assenza
le nuvole non possono annientare il Sole
e lo sapeva bene Paganini
che il diavolo è mancino e subdolo
e suona il violino.


Franco Battiato - Lode All'Inviolato (Caffè De La Paix, 1993)

Etichette: , , , , , ,