Perestroika

24.9.07

Cacciatori nelle tenebre

Testi: Gianrico Carofiglio
Disegni: Francesco Carofiglio
Editore: Rizzoli
Collana: 24/7
Pagine: 143
Data pubblicazione: 12/9/07
Prezzo: € 15,00


Parafrasando qualcuno molto in alto: prendete e leggetene tutti.
Scritto dall'autore di Testimone inconsapevole, e del filone di romanzi gialli con protagonista l'avvocato Guerrieri, e disegnato da suo fratello, sceneggiatore e scrittore di mestiere, finora disegnatore solo per hobby.
Per chi ha letto i (bellissimi) romanzi di Carofiglio, il protagonista di questo fumetto è un personaggio secondario dell'universo narrativo in cui agisce Guerrieri: l'ispettore Tancredi, poliziotto mooolto particolare. Dopo imprecisate vicissitudini, viene messo a capo di una sezione speciale della questura barese, ad occuparsi di persone scomparse, in particolare minori. Si costruisce la sua squadra "raccattando" poliziotti scorbutici e reietti, ma capaci. E incappa per caso nell'indagine che fa da ossatura al volume.

La storia inizia misteriosamente e fluisce in una lettura compiaciuta, soddisfatta, fino all'ultima pagina. Non vi dico niente della trama, mi sembrerebbe di sciuparla. Lo spin-off, quasi gli anfratti di Bari non bastassero a sancire l'appartenenza alla saga di Guerrieri, vede quest'ultimo inquadrato di nuca mentre saluta l'ispettore. Una chicca, nulla di più.

I disegni sono in bianco e nero, molto in stile Sin City, ed infatti nell'intervista di Mollica ai due autori, in appendice all'albo, Frank Miller è citato fra i loro punti di riferimento fumettistici, insieme ad Hugo Pratt, ed i marvelliani Silver Surfer, DareDevil (quello di Miller, appunto) e soprattutto i Fantastici 4. Quattro, come i protagonisti del fumetto in oggetto.

La Rizzoli gli ha dedicato un minisito, il buon RRobe una polemicuccia sui disegni: ha identificato la copertina come la riproduzione di una vignetta di Sin City e le fattezze di Tancredi come quelle del commissario Gordon, in Batman; Carofiglio dice invece di aver preso a modello l'attore Richard Dreyfuss.

Che altro dire... se non che ve lo consiglio molto caldamente. Non posso dire che i 15 euro del suo prezzo siano stati ben spesi solo perché... mi è stato regalato per il mio compleanno. Un regalo graditissimo!

Etichette: , , , , , , , , , ,

28.3.07

Buffy 8.1 - Inizia l'ottava stagione a fumetti

Ci siamo, ho appena finito di leggerlo, e... mi è piaciuto molto.

Testi: Joss Whedon
Matite: Georges Jeanty
Chine: Andy Owens
Colori: Dave Stewart
Copertina: Jo Chen
Edito da: Dark Horse
Prezzo: $ 2.99
In Italia: prossimamente, edito da Free Books

-spoiler assortiti-

L'episodio, 24 pagine come si usa nei mensili americani, è per forza di cose asciutto, essenziale, ma nonostante ciò, causa testi in inglese, non m'è volato via alla prima lettura, ma è durato ben mezz'ora.

-Due righe sulla trama per chi non l'ha letto-
Buffy e le cacciatrici sono organizzate in squadre che combattono il male in vari punti del mondo, guidate da un quartier generale diretto da... Xander! I veri militari però, in seguito alla distruzione di Sunnydale, indagano e li tengono d'occhio... mi chiedo se sono gli stessi che crearono Adam e per cui lavora Riley. Buffy ha mandato in giro delle sue sosia per sviare l'attenzione (è un'idea di Andrew), inclusa quella che vive a Roma ed è fidanzata con l'Immortale; e quei due fessi di Angel e Spike ci sono cascati! Dawn, in seguito ad uno dei suoi casini, è diventata alta una ventina di metri, e Willow pare andata in missione per trovare una soluzione. I militari di cui sopra hanno catturato due sopravvissuti alla distruzione di Sunnydale, di uno non si sa nulla, l'altro è... Amy, la strega cattiva ex amica di Willow (ed ex topo), ansiosa di vendicarsi di Buffy aiutando i militari. Sopra tutto questo, c'è Buffy che si sente sola, senza casa, senza mamma, senza frittelle, senza sesso, ecc.

-Cosa mi è piaciuto-
Il legame con la fine della settima stagione è perfetto, i colpi di scena e le trovate sono eccellenti, l'ironia nei dialoghi è in puro stile Whedon, la trama procede bene e sana una bruttissima trovata di uno degli ultimi episodi della quinta stagione di Angel. Il voto è altissimo, direi 9,5.

-Cosa non mi è piaciuto-
I disegni, o meglio alcune caratteristiche dei disegni.
Quanto alla copertina, sarebbe ben fatta se Buffy non apparisse come una top model slanciata invece della gnappetta che in realtà è.
I disegni della storia sarebbero ben fatti se... i personaggi fossero inventati di sana pianta. Il problema è che invece dovrebbero somigliare ai rispettivi personaggi visti in tv, invece Buffy somiglia a Katchoo (del fumetto Strangers in Paradise), Dawn somiglia a Willow; Amy e Xander sono passabili.
In ultimo, una cosuccia: perché le pagine non sono numerate?

-Cosa non ho capito-
Vaped significa abbattute?
Dat vent vell che cacchio è? Ho trovato che vell significa stomaco di pecora... e sempre dallo stesso personaggio, che parla strano, ho letto cose tipo tink anzichè think... immagino non siano errori... sarà gergo da strada?
Thricewise? Sembrerebbe un sinonimo di vampiro...
Moor?
Frickin' freezing?
Swat vuol dire schiacciare?
Muppety odin?!?
Nutjob?
Ahhh, quanto odio leggere in inglese, è faticoso! :-) Fortuna che il senso mi è chiaro al 100%.

Etichette: , , , , , , , , , , ,